Roberto Napoli Nessun commento

Perchè diversificare la vostra strategia di trading?

Se siete dei trader esperti e navigati, o anche imprenditori di successo probabilmente avete diversificato la vostra strategia di trading o le vostre strategie commerciali.

Più spesso invece si parla di metodo vincente, investimento sicuro, strategia infallibile.
E’ ragionevole pensare di affidarsi a un’unica strategia di trading per avere dei profitti costanti nel lungo termine?

Se fate trading da qualche anno sicuramente conoscete i drawdown di cui tutte le strategie sono afflitte.
Il mercato è mutevole ed è inevitabile che ci siano dei periodi nei quali la strategia non si adegua a condizioni di trading differenti facendo soffrire la vostra operatività.

Se volete approcciarvi al trading in maniera professionale, occorre diversificare la vostra operatività affidandola a più strategie ed evitare così che un singolo drawdown si trasformi in un più generale calo dei vostri rendimenti e del vostro portafoglio.

Per esempio, in borsa se si investono tutti i capitali in un solo tipo di azione, qualora il prezzo di tale azione scende, si potrebbe perdere una grande percentuale dei propri soldi.
Allo stesso modo investendo tutte le proprie risorse su una determinata strategia di trading, nel momento in cui attraversiamo un periodo di drawdown, andremo incontro a perdite rilevanti.

Con la diversificazione, invece, se si divide il proprio capitale ad esempio tra cinque, dieci o venti azioni diverse, e il prezzo di un’azione scende, è possibile compensare le perdite con i guadagni che derivano dalle altre tipologie di azioni sulle quali si è deciso di puntare.
In maniera analoga, l’utilizzo di più strategie di trading on line consente di applicare il principio della diversificazione anche nel mondo del forex e delle binarie.

Se poi si ha la conoscenza e la competenza per impegnare i propri capitali in diversi mercati, come quello dei futures, quello azionario e oggi come non mai nel mercato delle criptovalute, allora la figura del trader si trasforma e si avvicina sempre di più alla figura dell’imprenditore.

Roberto Napoli Nessun commento

Le migliori app per il masaniello con le OB

Il money management viene definito come “gestione del capitale” e rappresenta la corretta gestione del denaro per una determinata attività, nel nostro caso parleremo di money management per OB.
Nonostante siano tra gli strumenti finanziari più semplici da utilizzare, bisogna tenere presente che si tratta pur sempre di strumenti con un alto rischio di perdita, ed è dunque consigliabile utilizzarle con coscienza e professionalità.
Prima ancora della corretta gestione del denaro e di un buon money management per OB dobbiamo avere un’ottima strategia di trading che ci permette di non aprire posizioni a caso, ma che ci faccia aprire posizioni mirate sulla base di studi e di una corretta analisi tecnica. E’ necessario avere un trading system ben definito, non si può accedere alla piattaforma, prendere il primo asset a caso e puntare una certa somma!
Un sistema di trading adeguato, accompagnato con un adeguato money management sarà sufficiente a garantirvi risultati positivi nel lungo periodo.

Uno dei metodi di money management per OB da affiancare a una strategia di trading è il famoso algoritmo di Ciro Masaniello e Massimo Mondò che permette di stabilire preliminarmente il capitale che vogliamo investire nella nostra strategia di trading, il numero di operazioni totali nelle quali rischieremo il nostro capitale, il numero di operazioni attese, cioè il numero delle operazioni che dobbiamo portare in profitto, e la quota media che solitamente si imposta a 1,75 visto che ogni operazione in profitto mediamente viene remunerata dal broker col 75% dell’importo investito.

Come impostare il money management per OB dal proprio smartphone

Dove trovare questo metodo di money management senza dover scaricare scomodi e poco pratici fogli excel?
Esistono due comodissime app per smartphone che alla base del loro software hanno il metodo Masaniello e permettono di gestire qualsiasi progressione con estrema semplicità, si tratta di Obiettivo: win su Apple Store e Beat the dealer su Play Store.
Basterà dapprima generare la progressione, successivamente andare in “gestione progressione” per impostare i parametri che noi desideriamo

IMG_1181

Eccovi un esempio di money management impostando un Masaniello con 20 eventi totali, 11 eventi attesi, una quota media di 1,75 (parametro consigliato per ogni Masaniello che si utilizza con le ob).

IMG_1180

Impostati questi parametri bisognerà cliccare su “Calcola” (Cerchio Blu) e avremo come risultato il “Rendimento del metodo” (Riquadro giallo) che ci fornisce il guadagno nel caso in cui il Masaniello si chiudesse positivamente. Cliccando poi su “Dettaglio progressione” (Cerchio viola), il software ci fornisce esattamente gli importi che  bisognerà inserire per ogni ob (Cerchi blu nell’immagine sotto) per raggiungere il “Rendimento del metodo”. Per ogni evento di volta in volta dovremo solo inserire l’esito (vincente o perdente) e automaticamente si aggiornerà l’importo che bisognerà investire nell’operazione successiva fino a raggiungere la fine della progressione.

IMG_1182

Siate sempre disciplinati, organizzate e pianificate per bene la vostra strategia, anche se ci doveste mettere dei mesi non importa, siate rigidi e scrupolosi nell’applicare il vostro metodo. Solo seguendo queste semplici regole potrete ottenere dei grandi risultati.

Roberto Napoli Nessun commento

La professione del trader

Il trader può essere definito come colui che svolge attività di negoziazione di azioni, obbligazioni, future, derivati, titoli, valute ecc. sui mercati finanziari, attraverso l’utilizzo di internet. Il trading è considerato una professione quando diventa il lavoro principale di un individuo e non un’attività svolta nel tempo libero.
Da quando, nel 1999 è stata introdotta la nuova regolamentazione che permette di effettuare transazioni economiche sui mercati finanziari tramite l’utilizzo di internet, in Italia l’interesse per il trading online è andato via via crescendo.

Come svolgere la professione del trader

Stiamo parlando di una professione emergente, che teoricamente è accessibile a tutti basta infatti un computer, una connessione a internet e un conto con un intermediario finanziario. La facilità d’accesso alla professione però non deve essere confusa con la facilità d’esercizio della professione infatti, per diventare trader professionisti è necessario acquisire una specifica preparazione teorica sul funzionamento dei mercati, competenza nell’utilizzo delle moderne piattaforme di trading e attitudine all’analisi tecnica.
Ogni professione richiede un importante investimento in termini di tempo, energie e anche denaro investito…….perchè il trading dovrebbe fare eccezione?

La professione del trader è una delle poche in cui se sbagli perdi soldi al contrario di molte altre, in cui se sbagli vieni pagato comunque. Conoscere questi aspetti è fondamentale prima di improvvisarsi in un mestiere dove è necessario formarsi anche sotto l’aspetto personale ed emotivo infatti, sono indispensabili doti personali come la capacità di autocontrollo, freddezza, e consapevolezza dei rischi legati alle transazioni.

Esistono tantissimi libri e tantissimi traders che mettono a disposizione le loro conoscenze e la loro esperienza per chi volesse intraprendere questo percorso.
Il mio consiglio è quello di sottoporsi a un periodo di formazione piuttosto lungo ed acquisire delle proprie tecniche e una propria disciplina perché il 90% delle persone che nel trading perde soldi lo fa perché si improvvisa in una professione che invece richiede passione si, ma anche impegno e sacrificio.