Spesso c’è molta confusione sul concetto di supporti e resistenze , come si tracciano sui grafici e quando si può considerare “rotto” un livello di questo tipo.
Quelli di supporti e resistenze sono concetti che, anche se non li si utilizza in maniera operativa in una strategia di trading, è bene conoscerli perché sono utilizzati giornalmente da tutti i traders professionisti e non.
Nel trading supporti e resistenze sono dei livelli di prezzo chiave, cioè dei prezzi che determinano molto spesso dei cambiamenti nel trend di una valuta:

Un livello si definisce di “Supporto” quando la domanda è particolarmente forte ed i venditori non riescono a sovrastarla. Un livello di supporto è tanto più forte quante più sono le volte che è stato testato senza venire rotto. Sicuramente un minimo storico rappresenta un livello chiave di supporto.

supporto

Un livello si definisce di “Resistenza” quando l’offerta è particolarmente forte e gli acquirenti non riescono ad imporsi. Un livello di resistenza è tanto più forte quante più sono le volte che è stato testato senza venire rotto.
Sicuramente un massimo storico rappresenta un livello chiave di resistenza.

resistenza

Se un livello di supporto viene rotto, diventa un livello di resistenza. Se un livello di resistenza viene rotto, diviene un livello di supporto. Questo è quello noto come principio di intercambiabilità: i venditori e gli acquirenti posizionano i loro ordini di vendita e di acquisto in corrispondenza dei livelli tecnici, rendendoli quindi particolarmente importanti.

Si parla di livelli di supporto e resistenza “statici” quando corrispondono ad un livello preciso e costante nel tempo, come i massimi ed i minimi precedenti. Si parla di livelli di supporto e resistenza “dinamici” nel caso di una “trendline” o della “linea del canale”, che non sono fissi ma variano nel tempo.

trendline

In breve il concetto di supporti e resistenze

Resistenza:

  • Unisce i punti di massimo più importanti del grafico;
  • E’ un livello di prezzo che una volta raggiunto provoca una frenata da parte dei compratori i quali, non possono o non vogliono comprare ulteriormente.
  • Le pressioni dei venditori sono maggiori rispetto a quelle dei compratori;
  • La crescita rallenta e viene sostituita da una discesa.

Supporto:

  • Unisce i punti di minimo più importanti del grafico;
  • E’ un livello di prezzo che una volta raggiunto provoca una frenata da parte dei venditori i quali, non possono o non vogliono vendere ad un prezzo più basso.
  • Le pressioni dei compratori aumentano;
  • Il calo si ferma e i prezzi ricominciano a crescere.