La semplicità di utilizzo delle medie mobili ha facilitato la creazione e lo sviluppo di tutta una serie di indicatori basati sulla loro implementazione, fra i più conosciuti rientra certamente il Moving average convergence-divergence (MACD), un indicatore di momentum impiegato per generare segnali di acquisto o di vendita.
Questo indicatore è stato introdotto da Gerald Appel con l’obiettivo di rappresentare l’interazione di due medie mobili esponenziali di 12 e 26 periodi.
Il punto di forza del MACD è rappresentato dalla sua elevata diffusione infatti, più operatori lo utilizzano e maggiore sarà la sua attendibilità, ed è proprio questa sua caratteristica che suggerisce di lasciare invariati i parametri standard che sono impostati nelle piattaforme professionali di trading.

Il MACD è formato in primo luogo da un istogramma, rappresentato nel video dalle barrette verticali blu. Esso prende il nome di central line.
Una prima media mobile, che equivale alla linea verde nel grafico – viene tracciata calcolando la differenza tra un EMA (Exponential Moving Average) a 12 periodi e un EMA a 26 periodi e prende il nome di Fast Line.
Una seconda media mobile esponenziale a 9 periodi corrisponde alla Signal Line ed è la linea rossa nel grafico.
L’istogramma invece rappresenta la differenza tra la Fast Line e la Signal Line del MACD, ovvero l’EMA a 9 giorni.

Qualora ci sia un incrocio, allora inizia la creazione dell’istogramma.
Se il valore della Fast Line è superiore al valore dell’EMA a 9 giorni, allora il valore dell’istogramma del MACD sarà positivo.
Al contrario, se il valore della Fast Line è inferiore all’EMA a 9 giorni, il valore dell’istogramma del MACD sarà negativo.
Ulteriori aumenti o diminuzioni del divario tra la Fast Line e la sua linea di mediana si rifletteranno nell’istogramma del MACD.
Nel caso in cui ci siano dei forti aumenti del valore dell’istogramma del MACD, allora questi indicano che la Fast Line è in crescita più velocemente rispetto all’andamento della media a 9 giorni dell’EMA, dunque il trend rialzista si sta rafforzando. Se invece c’è un forte calo del valore dell’istogramma del MACD, questo indica che la Fast Line è in calo più velocemente del valore a 9 giorni dell’EMA, dunque l’andamento del trend ribassista è in aumento.

Come utilizzare il MACD

I segnali di acquisto o di vendita del MACD sono generati dagli incroci della Fast Line con la Signal Line, ma nelle fasi di ipercomprato o di ipervenduto, cioè nelle fasi in cui le due medie mobili si muovono molto distanti dalla linea centrale dello 0 è consigliabile invece lavorare con convergenze e divergenze tra l’istogramma e i prezzi.
Nelle situazioni di eccesso di rialzo saranno da tenere in forte considerazione tutte le convergenze che si verranno a creare, mentre nelle zone di ipervenduto saranno da monitorare tutte le divegenze.